Festa di San Valentino nei musei statali

Il 14 febbraio in tutti i luoghi d’arte statali si entra in due con un solo biglietto

Nell’ottica di promuovere un avvicinamento sempre più coinvolgente del pubblico verso il nostro patrimonio culturale, soprattutto quello meno esplorato, ma non meno significativo, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, propone in occasione della Festa di San Valentino, l’ingresso di due visitatori al costo di un solo biglietto.

Nella provincia di Pesaro e Urbino l’iniziativa è valida nelle seguenti strutture:
– Palazzo Ducale e Galleria Nazionale delle Marche www.palazzoducaleurbino.it 
– Rocca di Gradara www.castellodigradara.org

Per una giornata indimenticabile prenota una visita guidata di coppia.

Guide…natalizie!

Il Natale è alle porte e dal prossimo weekend inizierà un fitto calendario di mercatini e manifestazioni natalizie nella provincia di Pesaro e Urbino.

Ad arricchire la proposta quest’anno ci sarà anche un’interessante offerta di visite guidate nelle città d’arte del territorio a cura dall’APPT (Associazione Provinciale Professioni Turistiche), al fine di promuovere e valorizzare il patrimonio artistico-culturale della provincia  nonché la figura professionale della guida turistica.

Ecco il calendario:

ASPETTANDO IL NATALE…

VISITE GUIDATE ALLA CITTÀ DI PESARO

1,2,7,8,9 DICEMBRE 2012

In occasione della manifestazione natalizia “Candele a Candelara” verranno organizzate visite guidate alla città di Pesaro abbinate alla degustazione di prodotti tipici dell’enogastronomia locale. Per trascorrere una giornata ricca di gusto, cultura e divertimento!

ITINERARIO

L’identità di Pesaro passa soprattutto attraverso i luoghi del suo passato che definiscono la “forma” di una città che è oggi tra i principali centri storico-artistici della regione. La Cattedrale è uno degli edifici di culto più antichi e custodisce al suo interno una pavimentazione a mosaico di notevole bellezza e perfettamente conservata.
A pochi passi sorge Piazza del Popolo, il cuore della città, abbellita dalla fontana denominata la “Pupilla di Pesaro”. Qui sorgono vari edifici storici fra i quali il maestoso Palazzo Ducale, che offre ancora oggi importanti tracce del passaggio delle grandi famiglie Malatesta, Sforza e Della Rovere.
Ma Pesaro è anche la città della musica e il percorso non può che concludersi proprio con la visita della Casa natale di Rossini, una casa-museo interamente dedicata al compositore.
Al termine della visita è prevista la degustazione di prodotti di qualità dell’enogastronomia locale presso l’Ambasciata del Territorio – In.pu.t.

Orario e luogo d’incontro: ore 10.00 In.pu.t (Via Rossini, 41 – Palazzo del Turismo)

Durata del percorso: 2 ore circa
Costo: Euro 7,00 a persona. Gratuito per bambini fino a 10 anni.

La quota include: visita guidata, biglietti d’ingresso e degustazione.
Prenotazioni:  cell. 333.6008795 info@pesarourbino.com

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA.

Pesaro, musei aperti a Ferragosto

Mercoledì 15 agosto la città apre i suoi luoghi della cultura: un’ampia scelta per i turisti e i visitatori che amano la storia, l’arte, la musica e l’archeologia. Tra centro, mare e collina, ci sono davvero proposte per tutti.
I musei non chiudono per ferie, anzi. Chi decide di passare il Ferragosto in città per dedicarsi a una giornata di arte e cultura, ha a disposizione una ricca scelta di proposte tra cui muoversi.
I Musei Civici saranno aperti il mattino dalle 10 alle 13 e il pomeriggio dalle 16 alle 19.30. Turisti, pesaresi rimasti in città e visitatori di passaggio hanno diversi motivi per visitarli. Oltre alle collezioni permanenti divise tra capolavori di pittura e ceramica, palazzo Mosca offre due eventi espositivi: Fano, Pesaro, Rimini per Simone Cantarini Genio ribelle 1612-2012, esposizione promossa in occasione dei 400 anni dalla nascita del genio ribelle che osò sfidare Guido Reni; Gian Carlo Polidori (Urbino, 1895 Pesaro, 1962) Un grande ceramista, un grande maestro dedicata allo ‘storico’ direttore dei Musei Civici, ceramista tra i più interessanti del primo novecento italiano. Ingresso 4 euro (il biglietto include la visita al patrimonio permanente e alle mostre), gratuito fino a 14 anni; info 0721 387541
Ma questi giorni, che vedono in scena la XXXIII edizione del Rossini Opera Festival, sono anche il periodo ideale per visitare Casa Rossini, ‘meta del cuore’ dei tanti appassionati del compositore e della sua musica eterna. Accanto al patrimonio esposto di manoscritti, ritratti e stampe, la casa accoglie anche la mostra ‘Rossini Opera Stampa’. Orario: 10-13, 16-19.30, 21-23, ingresso 4 euro, gratuito fino a 14 anni info 0721 387357.
In zona mare, nel verde del parco di Villa Molaroni, il Museo della Marineria Washington Patrignani sarà aperto l’intera giornata: il mattino dalle 10 alle 13 e il pomeriggio dalle 16 alle 19, l’ingresso è’ gratuito; info 0721 35588.
La Fondazione Pescheria – Centro Arti Visive ospita la mostra L’altro Pascali. Un itinerario attraverso le opere di Pino Pascali per cinema e televisione visitabile con orario 10-12.30 ,16.30-22; ingresso 4 euro, gratuito fino a 14 anni. Info 0721 387651-653.
Se invece al centro si preferisce il fresco delle colline, mercoledì 15 agosto sarà visitabile anche il Cimitero Ebraico sul San Bartolo, luogo di forte suggestione che testimonia ancora oggi la presenza di un popolo che nei secoli antichi scelse Pesaro come sede in cui stabilirsi contribuendo a scriverne la storia; orario: 10-12, 17-19, ingresso gratuito (strada Panoramica San Bartolo c/o n. 161); info 335 1746509.
A Colombarone, continua l’apertura estiva dell’area archeologica visitabile dalle 17 alle 20 gratuitamente. Collocata nella splendida cornice del Parco Naturale del Monte San Bartolo, consente un’affascinante passeggiata nel tempo, dall’epoca romana al Medioevo: qui infatti è possibile visitare i resti di una maestosa villa tardoantica, della Basilica di san Cristoforo ad Aquilam dove nel 743 d.C. si incontrarono il papa Zaccaria e l’esarca Eutiche, e una pieve medievale. Info 389 6903430, didattica@antequem.it, http://www.archeopesaro.it

19 maggio Notte dei Musei a Pesaro

Sabato 19 maggio La Notte dei Musei Civici di Pesaro. Alle ore 21 e 21.45 attività ludico-teatrale per bambini “Baci, brividi e sospiri”, un’avventura a lume di candela con la compagnia “Gli Elefanti Equilibristi”. Alle ore 21.45 per gli adulti conferenza con lo storico dell’arte Nino Finauri “Il buio alla luce dell’arte”.

Info e prenotazioni: musei civici 0721.387541

Aperture straordinarie ai Musei di Pesaro

Per le prossime festività sono previste aperture straordinarie di tutti i musei cittadini.

Domani 25 aprile, in occasione della Festa della Liberazione, i musei accoglieranno il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Si potranno visitare i Musei Civici, Casa Rossini, il Museo della Marineria e la Fondazione Pescheria – Centro Arti Visive.
I Musei Civici e Casa Rossini saranno aperti l’intera giornata con orario 10-13, 15.30–19; ingresso 4 euro, gratuito fino a 14 anni.
Le visite al Museo della Marineria “Washington Patrignani” di Villa Molaroni saranno possibili il pomeriggio dalle 16 alle 19. L’ingresso è gratuito.
La Fondazione Pescheria – Centro Arti Visive accoglie la mostra ‘Fermento pesarese. 1960-1990 Arti e Persone dall’Archivio Bucci’ con orario: 10-12, 17.30-19.30; ingresso gratuito.

Il 30 aprile e 1 maggio i Musei Civici e Casa Rossini osserveranno il seguente orario: 10-13 e 15.30-19.00.

E se volete scoprire i musei cittadini accompagnati da una guida potete contattarci ai seguenti recapiti: tel. 0721.855987  – cell. 333.6008795 info@pesarourbino.com.

 

8 marzo, ingresso gratuito nei musei statali per tutte le donne

Anche quest’anno, il MiBAC partecipa alla Festa della donna rendendo omaggio all’universo femminile. Nella giornata dell’8 marzo sarà consentito l’ingresso gratuito a tutte le donne all’interno dei musei, ville, monumenti, aree archeologiche, archivi e biblioteche statali. L’iniziativa nasce con l’intento di sensibilizzare il pubblico nei confronti delle opere d’arte, che da sempre hanno messo in risalto la figura femminile, in qualità di musa ispiratrice, ma vuole soprattutto valorizzare le donne che hanno dato e continuano a dare il loro prezioso contributo all’arte.

Ingresso gratuito per le donne al Palazzo Ducale di Urbino e alla Rocca di Gradara con il seguente orario: 8.30 – 19.15.

Mostra “La Città Ideale”, Urbino 6 aprile – 8 luglio 2012

Il prossimo 6 aprile aprirà al pubblico la mostra “LA CITTA’ IDEALE. L’utopia del Rinascimento a Urbino tra Piero della Francesca e Raffaello”. Si tratta di un’ importante esposizione sul tema della Città ideale che costituisce uno dei più affascinanti enigmi del Rinascimento italiano.

La mostra, a cura di  Lorenza Mochi Onori e Vittoria Garibaldi, si propone di dimostrare come la tavola dipinta, conosciuta come Città Ideale, conservata nella Galleria Nazionale delle Marche a Urbino, rappresenti, insieme con i dipinti gemelli –col medesimo soggetto- di Berlino e Baltimora, il compendio della civiltà rinascimentale fiorita ad Urbino e nel Montefeltro, nella seconda metà del Quattrocento, ad opera di Federico da Montefeltro, Duca di Urbino; il più dotto ed illuminato fra i signori del suo tempo.

Il dipinto, nella perfezione della veduta prospettica che vi si rappresenta, è certamente il risultato di ricerche e speculazioni a tutto campo, sia sotto il profilo specificamente architettonico ed ingegneristico che nel campo filosofico, nonché matematico; tanto da far guadagnare alla civiltà urbinate quattrocentesca l’efficace titolo di capitale del “rinascimento matematico” (André Chastel). Accanto al dipinto verranno esposte numerose opere, circa 80  fra dipinti, sculture, tarsie lignee, disegni, medaglie, modelli lignei e codici miniati, che intendono illustrare a tutto campo il felicissimo momento rinascimentale vissuto dalla piccola capitale, stretta tra i monti e le colline del Montefeltro, cerniera fra le terre di Toscana, Umbria, Marche e Romagna. Contenitore e nello stesso tempo elemento costitutivo della mostra sarà la splendida architettura del Palazzo Ducale di Urbino, nella cui realizzazione vennero implicati gli architetti che inventarono il linguaggio rinascimentale quali Leon Battista Alberti, Luciano Laurana e Francesco di Giorgio Martini,  che vengono tutti e tre  ritenuti i possibili autori della tavola urbinate.  

Verranno presentate opere di Domenico Veneziano, Sassetta, Piero della Francesca, Fra’ Carnevale, Leon Battista Alberti, Francesco di Giorgio, Luca Signorelli, Jacopo de Barbari, Mantegna, Perugino, Bramante e Raffaello, accanto a capolavori conclamati –ma circondati di mistero- a cui non riusciamo ancora a dare una paternità certa come appunto le ‘città ideali’ e la celeberrima tavola Strozzi straordinariamente concessa dal Museo di San Martino a Napoli.    

La mostra è promossa dal Ministero per i Beni e le Attività culturali, dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici delle Marche, dalla Regione Marche, dalla Provincia di Pesaro e Urbino, dal Comune di Urbino, dalla Banca Marche, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro e dall’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. L’organizzazione è affidata a Gebart con la collaborazione di Civita.

INFORMAZIONI

ORARIO DI APERTURA:

Dal martedì alla domenica: 8.30 – 19.15 (la biglietteria chiude alle 18)

Lunedì: 8.30 – 14.00 (la biglietterai chiude alle 12.30)

Lunedì 13 aprile e 1° giugno: 8.30-19.15

BIGLIETTI:

Intero € 9,00

Ridotto € 7,00 (gruppi di oltre 15 persone, maggiori di  65 anni, possessori Carta Musei Marche, universitari con tesserino)

Ridotto speciale € 3,00 (scuole e minori di 18 anni)

Integrato € 10,00 (Mostra + Galleria Nazionale delle Marche)

Gratuito (minori di 6 anni, portatori di handicap, due insegnanti per classe, giornalisti con tesserino, dipendenti del Ministero per i Beni e le Attività Culturali con accompagnatore).

CONTATTACI PER PRENOTARE UNA VISITA GUIDATA:

Tel. 0721.855987 – Fax 0721.1760115 – Cell. 333.6008795 – info@pesarourbino.com